Rilascio di autorizzazione all'inanellamento di uccelli e mammiferi a scopo scientifico

Breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili

L'autorizzazione all'inanellamento di avifauna a scopi di studio scientifico è disciplinata dall'art. 4, comma 2° della legge n. 157/1992 (Legge nazionale sulla caccia) ; le funzioni della Provincia in tale campo si limitano al recepimento, con apposito provvedimento autorizzativo, del parere tecnico dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che indica, per ogni singolo soggetto autorizzato, i caratteri dell'autorizzazione, le modalità di inanellamento, gli strumenti di cattura, il periodo di validità dell'autorizzazione.

Iter autorizzativo:

presentazione domanda con allegato il parere tecnico dell'ISPRA;
verifica dei requisiti del soggetto richiedente;
rilascio autorizzazione con la stessa validità indicata sul parere ISPRA.

Riferimenti normativi utili

L.R. 157/92 art. 4 c. 2

Modalità di avvio

Procedimento Ad istanza di parte.

Unità organizzativa responsabile del procedimento

Settore: Presidio del territorio

Ufficio / uffici coinvolti:

  • Caccia, pesca, parchi e foreste

Responsabile del Procedimento

  • Nome del Responsabile del procedimento: Sereno Mariano
  • Recapito telefonico: 0171 445 477
  • Casella di posta elettronica istituzionale: sereno_mariano@provincia.cuneo.it

Referenti

Scadenza per la conclusione del procedimento

40 giorni

Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari

Domanda in bollo e marca per l'autorizzazione (esente da bollo per le Onlus e per i soggetti indicati dall'art. 90, comma 9 punto 2 della Legge 27.12.2002 n. 289)

Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino

Per conoscere la fase in cui si trova il tuo procedimento rivolgi una domanda all'Amministrazione utilizzando il form presente nella seguente pagina.

Nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale

Aggiornato il 30.05.2017
© Provincia di Cuneo 1999 - 2017