Rifiuti Inerti

Innanzitutto è stata trasmessa una circolare a tutti i responsabili degli Uffici Tecnici Comunali, con la quale sono state indicate alcune modalità inerenti la corretta gestione di tali rifiuti ed è stato richiesto di inserire, all'interno dei provvedimenti concessori e/o di assenso, delle prescrizioni relative al conferimento, a soggetti debitamente autorizzati, delle macerie derivanti da costruzioni e demolizioni edili.

Successivamente, è stato predisposto il presente opuscolo, destinato ai produttori dei rifiuti da C & D, che riporta i principali adempimenti normativi a cui sono soggetti gli operatori del settore ed individua, nell'ambito del territorio provinciale, le imprese autorizzate allo svolgimento delle operazioni di recupero e smaltimento, a cui è possibile conferire i rifiuti prodotti. Per diffondere le informazioni contenute nell'opuscolo tra i soggetti interessati, sono state contattate le Associazioni di categoria che, con entusiasmo, hanno aderito all'iniziativa. Esse, oltre a provvedere direttamente alle operazioni relative alla stampa della pubblicazione, si sono impegnate a trasmettere l'opuscolo ai rispettivi associati.

Attualmente è in fase di redazione un ulteriore opuscolo, destinato ai soggetti che intendono intraprendere le attività di recupero dei rifiuti inerti in procedura semplificata finalizzate a:

  • Produzione di materia prima secondaria, conforme alle specifiche della C.C.I.A.A. di Milano
  • Realizzazione di rilevati e sottofondi stradali
  • Recuperi ambientali.

In questa pubblicazione s'intendono fornire tutte le informazioni necessarie per l'effettuazione della "comunicazione di inizio attività" per il recupero dei rifiuti, ai sensi dell'articolo 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997 (il cosiddetto decreto Ronchi).

Verranno altresì illustrate le modalità operative che devono essere seguite per effettuare le operazioni di recupero rifiuti in modo conforme a quanto previsto dal D.M. 05.02.1998. L'opuscolo in questione dovrebbe essere disponibile entro il mese di aprile 2004.

Portate a termine le iniziative precedentemente descritte, il Settore Tutela Ambiente - Servizio Gestione Rifiuti - intraprenderà un percorso atto ad incentivare L'utilizzo del materiale ottenuto dalle operazioni di recupero dei rifiuti derivanti da costruzioni e demolizioni. In quest'ottica, anche le Pubbliche Amministrazioni devono svolgere il loro ruolo inserendo e disciplinando, al'interno dei loro capitolati d'appalto,l'utilizzo di tale materiale, in sostituzione dei prodotti di cava.

Di seguito sono riportati gli aggiornamenti riguardanti le ditte iscritte nel registro provinciale delle imprese che effettuano il recupero dei rifiuti individuati dal D.M. 5-02-1998 al punto 7.1 (rifiuti inerti), riportate da pag. 10 a pag. 13 dell'opuscolo di cui sopra.

AllegatoDimensione
Individuazione sul territorio provinciale delle imprese622.91 KB
Tabella riepilogativa ordinata per Comune sede operativa81.56 KB
Aggiornato il 21.04.2016
© Provincia di Cuneo 1999 - 2017